ZEIT - MONUMENT


Ecco tornare i meneghini Zeit sui nostri lidi con una nuova bordata di post-core convergiano venato di metallo scandinavo.
Questa volta l’amore per Tompa e soci è esplicitato in una cover di The Swarm degli At The Gates messa in chiusura (noi l’avevamo già detto che doveno essere dei fan sfegatati di questi ultimi), nella quale compare anche il mitologico Nicola Manzan, mastermind dei Bologna Violenta, ad aggiungere la ciliegina in questa torta di dissonanze e urlacci.
Un lavoro comunque ottimo, registrato impeccabilmente e suonato da dio nel solito modo ultra caotico che questi ragazzi hanno fatto loro, il tutto stampato in un bel vinile turchese picture, un must per gli amanti dell’analogico.

---------------

Zeit are back again with their post-hc blast Converge style but infected by scandinavian metal.
This time they share their love for Tompa and co. by cover the Swarm by At the Gates at the end of the EP in which the violins are arranged by the allmighty stringmaster Nicola Manzan, mastermind of the sympho grind band Bologna Violenta and he adds the quid to this hailstorm of dissonance (as we told in the previous review “they got to be At the Gates fans”).
Covers aside the work is immaculate, with powerfull production and played with godlike style, pressed in a torquoise picture disc that is a must for all the analog freaks outta here.

BANDCAMP


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Facci sapere cosa pensi / Voice your opinion