Livore - Allevatori di morte


Torna su queste pagine virtuali l'ottima femal fronted band abruzzese Livore.
Se il primo demo era buono questo cd è una vera bomba!
Fin dalla grafica essenziale e incisiva si capisce che il cd non scherza ma è quando inserisci il cd nello stereo che parte la sorpresa: un hardcore potente e metalloso, devoto sia al mid-tempo spaccaossa che alla velocità più regolare. Insomma delle furiose schegge da mosh-pit assicurato, dove la voce della cantante si da a profonde e ben scritte invettive contro il sistema.
Le tracce che mi hanno colpito di più sono “Ignavia” e “Vile Strategia”: la prima è un assalto all'arma bianca contro i porci in divisa; mentre la seconda, al grido di << chi denuncia per primo è infame due volte>> e << l'antifascismo non si arresta>> fanno chiara la posizione dei Livore a proposito di certi argomenti.
Un'altra traccia che merita di essere menzionata è “Immota manet” che, col suo pacato intro ci riporta ai giorni della tragedia aquilana.
Il testo, anziché essere un piagnisteo si scaglia contro la mala amministrazione del emergenza sisma e contro tutte quelle persone che non vogliono vedere come realmente sia andata la cosa.
Toccante l'outro con la voce di un'anziana signora dell'Aquila che non vuole lasciare casa sua e non intende essere messa in un ospizio. Un cd che si rivela tra i più interessanti dello scialbo panorama hc italico e che non vedo l'ora di vedere dal vivo. Sosteneteli, ammirateli e ascoltateli.

P.S. Grande ghost track.


____________


They're back on these virtual pages...I'm talkin about this kick ass femal fronted band from Abruzzo called Livore.
If the first demo was ok, this brand new full-lenght is a real blast!
Since the graphic essential but sharp, you can figoure out that these guys are not fucking around but is when you start to listening to their tunes that the surprise begins: powerfull and metallish hc which alternate bone crushing mid-tempos to fast hc beats.
Ten hc slivers that will surely create a riot in the mosh-pit, a maelstrom of downtuned guitars where the hysterical screams of the singer shout out hate against the system. My favourite track are “Ignavia”(Sloth) and “Vile Strategia”(Worthless Strategy) the first is about the pigs in blue and the second one make us understand Livore's position about fascim with the epic sing-along that state:”Antifascim will never stop” and “Who denounce first, is a infamous twice”. Another track who deserve to be mentioned is “Immota manet”(it means “Stand Still” and Aquila city's motto), this song is about the terrible earthquake who stroke l'Aquila, but the band instead of crying shout out the thruth about how the disaster was managed and about the blindness of the people who think that now is all right, the outro of this song is really touchy is a part of an interwiew to an old-woman who doesn't want to leave her house after the quake to be sent in a retirement house. Amazing cd i can't wait to see them live. Support this band.


DOWNLOAD


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...