SERKA - A CHE GUSTO LO VUOI?


Dopo l'esordio “Epitaffio di un giovane tonno” e il casereccio live a Serramanna (presto entrambi su questo blog!) tornano a calcare le scene i sardi Serka, che vantano nel loro organico membri di altrettante valide bands sarde (AFDA, Ke k'em, Alzehimer, Mr Mrrungio, Trimuligia, Sakit'e su prexiu experince... ).
Già il packaging del disco è ottimo, con un digipak dalla grafica simpatica (ma inquietante) dove un calciatore sta tirando una testata in faccia a un avversario che al posto della testa ha un punto interrogativo.
Aprendo la confezione trovi però un foglietto con delle facce di personaggi famosi (si va da Che Guevara a Ghandi) che in teoria da ritagliare e attaccare sopra il punto interrogativo per rispondere all'annosa domanda del titolo “A che gusto lo vuoi?”.
Anche il libretto è altrettanto simpatico e si presenta come “il grande libro del testi punk hardcore” e infatti, oltre i testi dei Serka, presenta citazioni di famosi e influenti gruppi hardocre (Affluente, Crass, Tear Me Down) per sottolineare ciò che Davide, il cantante, dice nella tittle track:
“In verità ed in verità vi dico,che questi testi non li scrivo manco io.In realtà li copio tutti quanti dal grande libro dei testi punk-hardcore”.
Passando ora alla musica, il gruppo suona un originale punk hc che mischia sostenuti tempi old school a riffs dilatati e dissonanti su cui si stagliano disarticolate urla che ironizzano sull'umana condizione e ci fanno capire che il cantante sta poco bene di testa!
Sugli scudi anche l'ottimo lavoro della sezione ritmica che, senza lasciarsi andare a tecnicismi crea un'ottima intelaiatura sonora entro cui si costruiscono lancinanti deliri sonori.
Questo gruppo mi ricorda da vicino i Laghetto ma molto meno postcore e molto meno no sense e, di contro, molto più digeribili e diretti.
Il mixaggio e la registrazione sono stati curati da Cocco, il prode batteraio del gruppo e risultano a dir poco ottimi.
I testi sono ben scritti e molto ironici e puntano il dito contro la stupidità umana, “Ubriachezza Facista”, per esempio parla dei terribili dispotismi esercitati dal tatuaggio dispotico e la cagarella totalitaria che, anche se scenderai in piazza a protestare non se ne andranno mai.
L'ultimo giorno sulla Terra di Mark Lenders fa un'attenta analisi psicologica sull'antagonista dell'anime “Capitan Tsubasa” (per i più Holly e Benji) e “Innamorarsi nei posti occupati”...
Bé il titolo dice tutto!
Attenzione però: sepensate a un gruppo demenziale vi sbagliate di grosso. Provare per credere.
Il cd è accompagnato da un dvd dove il cortometraggio “Zoppo dallo Spavento” traduce la la grottesca dimensione lirica dei Serka in immagini.
Potrete vedere il buon Leo dei Ke k'em che zoppica ogni volta che si spaventa e da questo assurdo epilogo scoprirà una strana diagnosi.
Il tutto con colonna sonora dei Serka e loro stessi che recitano.
La regia e la produzione del corto è a cura di Quadratino Pericoloso che, estendendo l'autoproduzione al territorio filmico centra il bersaglio.
Un ottimo album, scaricatelo e scapocciate!

After the debut “Epitaffio di un Giovane Tonno” and the homemade “Live in Serramanna”,Serka are back in action with a new release.The band is made up by members of great bands from sardinia (AFDA, Ke k'em, Alzehimer, Mr Mrrungio, Trimuligia, Sakit'e su prexiu experince... ), so is this work is not made by newbies!
Since the packaging is a masterpiece with cool digipak and a funny (but disturbing) cover with a soccer player who is hitting an opponent with an header, the opponent have no head but a giant question mark instead.
Inside the cd you will find a paper sheet with the faces of a lot of famous icons (from Ghandi to Che Guevara) that you can stick on the question mark to answer to the question made by the title itself “A che gusto lo vuoi ?” (what flavour do you want it?)
Even the booklet is funny presentig itself as “Il Grande libro dei testi punk/hc” (the Great book of punk/hc lyrics) and as a good punk/hc anthology book beside Serka's lyrics there are some famous hc quotes (Crass, TMD, Affluente), that's a joke made by Davide the singer to justify yhis sentence in the title track:”The thruth the whole thruth is that i don't write this those lyrics by myself,the reality is that i copy them from the great book of punk-hardcore lyrics”.
Talking about the music Serka an original blending of up-tempo old school riffs and lysergical slow parts, substained by a great ritmical section upon where convulsed screams tell us about human stupidity using funny stories.
This band remind me Laghetto (a must have italian post core band) but less post core and no sense and more straightfoward and listenable.
Mixing and Recording are made by the brave skin-basher of the band Cocco which result a fine sound-crafter beneath the mixer.
The lyrics as i said before are funny tales about human condiction.”Ubriachezza Fascista”(Fascist Hangover) tell us about the danger of a dictatorship made by the Fascist Hangover, the Despotic Tattoo and the Totalitarian need to shit three things that wont go away even if you organize a protest against them.
Then “L'ultimo giorno sulla terra di Mark Lenders (M.L. Is the italian name of Kojiro Hyuga) offer us a psycological analysis of one of the main opponents of the anime “Capitan Tsubasa” and “Innamorasi nei posti occupati”(To Fall in love in the squats)....well this title need no explanations.
Wait:if you're thinking that just a demential band you're on the wrong way.
With the cd comes a DVD of the short movie “Zoppo dallo Spavento”(Crippled from the fear) which translates the insane and grotesque words of Serka in images.
Here you can see Leo (singer of K'e K'em) who gets cripple everytime that he get's scared, from this prologue it became a whirlwind of absurd, too bad is only in italian!
The movie is made by Quadratino Pericoloso who accoplish the mission to bring the D.I.Y. into the filmaking.
Serka have made the music and some roles as actors in this movie.
A real masterpiece.

RE-uploaded 29/02/16

DOWNLOAD CD

MOVIE



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...