P.L.F. – Ultimate Whirlwind Of Incineration


Recensione a cura di Valerio One Day in Fukushima

Band di un certo spessore non dovrebbero aver bisogno di alcun cappello introduttivo ma comunque per motivi di organicità è bene dire con chi abbiamo a che fare: i P.L.F. (acronimo che fino al al 2007 stava per “Pretty Little Flower” ma mutato in seguito al titolo di un album intitolato “Pulverizing Lethal Force”) sono un gruppo grind attivo dal 1999 che ha rilasciato una montagna di materiale: album e splits vari, questi ultimi con nomi davvero altisonanti come Suffering Mind, Mesrine, Uhnoly Grave, Cyness, Dead Instrument, Birdflesh ecc.
Oggi, siamo qui riuniti, per parlare del loro ultimo album (il quarto per essere precisi) dal titolo “Ultimate Whirlwind of Incineration” uscito nel 2014 per Blastafuck Record.
Il loro è un grind vecchia maniera, senza elementi moderni o esperimenti vari, con una predilezione per il thrash: 15 brani in tutto (contando anche la cover “Page By Page” dei sacrosanti Assuck), per un totale di mezz’ora scarsa, deliziano le nostre orecchie grazie al lavoro impeccabile alle pelli di Brijan Fajardo, uno dei migliori batteristi grind attualmente in circolazione che possiamo ammirare all’opera anche in altre band assurde come I Phobia, i Noisear, i Kill The Client ecc.
Non dimentichiamoci ovviamente delle 4 corde del buon Matt e di quel cattivone di Dave (cantante e chitarrista) che non risulta mai affannato e privo di energie ma è sempre esplosivo e pronto a far deragliare orecchie e cervelli!
In sostanza, un’opera di una potenza deflagrante, senza nessuna concessione al cambiamento ma solo tanto amore e coerenza: ecco cosa rende i P.L.F. uno dei nomi più adatti a rappresentare il bellissimo grind americano.
________

Review by Valerio One Day in Fukushima

This band need no introduction but for organic reasons let's to say who we are dealing with: the P.L.F. (Acronym which until 2007 stood for "Pretty Little Flower" but later changed the title of an album called "Pulverizing Lethal Force") are a grind band active  since 1999 and they have released a lot of material: including albums and various splits ,  with famous names like Suffering Mind, Mesrine, Uhnoly Grave, Cyness, Dead Instrument, Birdflesh etc.
This time we speak of their latest album (the fourth to be exact) titled "Ultimate Whirlwind of Incineration" released in 2014 to Blastafuck records.
This is an old grind style, no modern elements, or  experimentations , with elements for the thrash: 15 songs feature  (even the classic "Page By Page" of Assück), for a total of half-hour, very delightful  thanks to the impeccable drumwork of Brijan Fajardo, one of the best grind drummers  currently  also  behind the set with Phobia, Noisear, Kill The Client etc.
Matt is a killer bassist and Dave (singer and guitarist), is never out of breath and doesnt lack in energy, but is always explosive and ready to scremas his lungs out
this cd is  pure  explosive power, without any concession to the modernity but only so much love and dedication: here's what makes P.L.F. one of the most suitable names to represent the beautiful American grind scene.

BANDCAMP


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Facci sapere cosa pensi / Voice your opinion