MOVEMENT-WE START A FIGHT

Introdotti dal mitico death master Metal Carter, questi kids romani ci attaccano con un hardcore tipico della capitale, tirato e tendente al coro molesto, e contaminato dal suono di New York da band come S.O.I.A, Gorilla Biscuits, MadBall, ma anche dai concittadini Growing Concern, Payback e High Circle.
Capitanati dal Teschio, ex voce dei Grand Theft Age, i Movement ci regalano otto minuti perfetti per fare fitness, se per fitness intendete spaccarvi le ossa sotto il palco imitando le mosse del video di Step Down.
Visti dal vivo a Cagliari hanno messo a ferro e fuoco lo Zalu's, trasformandolo in un micro CBGB'S, alla fine del loro mini tour sardo.
Dal suono sembrerebbero il perfetto gruppo straight edge newyorkese, e se non li avessimo visti bere qualche biretta, il ragionamento sarebbe stato quello!
Molti gruppi spaccano dal vivo e poi presentano registrazioni mediocri, i Movement invece, in questa breve prova che non supera gli 8 minuti, riescono a imprimere la stessa energia dinamica che trasmettono dal vivo.
Si spera presto in un full di almeno 20-25 minuti, dove ci possano mostrare tutta la loro furia, e dove se questa volta "Cominciano una rissa" la prossima volta magari cominceranno una rivolta.

________________

Roma Hardcore strikes back!
With an intro by Metal Carter (Italian death rap king), Movement attacks with a slab of typical hardcore from the capital.
Raw and fast noise with hint of NYHC acts like SOIA, Warzone, Gorilla Biscuits blended with the classic gladiator-like sound of Growing Concern, Payback and High Circle. This debut does not exceed the 8 minutes but is a clear example of the band direction, delivering a well crafted bunch of tunes that we hope are a  entree for a 20-25 minutes full lenght.
We're also hoping that, if this time they are "starting a fight", the next time they will start a riot.

BANDCAMP

FACEBOOK

0 Read More »

THE DICK DASTARDLY'S - ブラック魔王 Burakku Demon King

0

Ve le ricordate le Wacky Races? Quel cartone animato di fine sessanta con con tutte le macchinine fuori di capoccia che gareggiavano in percorsi assurdi? Se sì, ricorderete Dick Dastardly, il mitico antagonista con la faccia di merda, il cappello da aviatore e i baffetti che solo un villain poteva avere, che con l'(in)fido Muttley, finiva sempre nei casini.
Questi scalcinatissimi punk rockers di Talacchio ne prendeno il nome, e se ne escono con questo
“ブラック魔王 Burakku Demon King” (che altro non è che il nome nipponico di D.Dastardly's).
19 minuti registrati con il vecchio e caro metodo analogico nei Blue Studio e buttato fuori da Slack Records e SFA Records sia in CD che in cassetta.
Il suono, certamente ottimo e particolare, non è la sola freccia all'arco della band, che ha un tiro degno di nota e dei pezzi che ti fanno muovere il culo e fare singalong, con un bel punk'n'roll che ricorda gruppi come Zero Boys, GG Allin and the Jabblers, Pagans, Turbonegro e la roba della Crypts Records.
C'è anche spazio per una cover di "Fucked Up Ronnie" dei D.O.A. suonata a mille all'ora.
Rimane poco altro da dire: se vi piacciono le chitarrine rockarolla, i cori e la voce sguaiata, unitevi all'ennessima corsa pazza del bieco barone!


___________


Do you remember the Wacky Races? If you do, it's easy to picture Dick Dastardly, the ominous villain with the black moustaches and the infamous companion Muttley.
This punk'n'roll combo take his name and debut with this “ブラック魔王 Burakku Demon King” (which is the japanese adaptation of the character).
Recorded in the analog way in the Blue Studio, out for Slack Record and SFA on tape and CD.
The sound is old school as fuck, but is not the only impressive feature: the tunes are killer, with deadly hooks and catchy riffs, made exactly to move your ass up!
Punk rock 'n' roll in the vein of Zero Boys, GG Allin and the Jabblers, Pagans and the Crypts Records stuff.
There's also room for a D.O.A. cover played at 20000 mph.
We have nothing more to say: if you love the rockarolla geetars and the lewd vocals, that's it. You will love it.


FACEBOOK

BANDCAMP

SLACK RECORDS

SFA RECORDS
Read More »

ASTIO NOTTURNO - DE SA RUGA PO SA RUGA

0

Gli Astio notturno sono giovani, incazzati ed affamati.
Nel variegato panorama hardcore cagliaritano nasce questa nuova cellula di teppistelli scappati di casa, rasati o coi capelli a punta, che hanno imbracciato gli strumenti e si sono messi a fare un oi! vecchia maniera.
Sicuramente influenzati dagli immarcescibili Nabat, ma certamente anche da Rough, Basta e Asociale, hanno quel suono grezzo fatto di suole di anfibi che calpestano l'asfalto, birre che si susseguono rapide una dietro l'altra, fred perry, jeans e rabbia.
Il risultato è un sound grezzissimo e sferragliante, ma suonato con il cuore, con i testi che parlando di disagio e aggregazione, seguendo la giusta e semplice poetica di chi ha l'età ed il fuoco dalla sua.
In finale, una bella cover dei Bloody Riot, "Polizia assassina", giusto per farci capire cosa ne pensano di certi argomenti gli Astio Notturno.
Dalla strada, per la strada.

______________

Astio Notturno (Nocturnal Hate) are the rookies of Cagliari's hc scene.
This shaved bratpack has choosen the glorious oi! path, delivering some old-fashioned tunes in the way of Nabat, Rough, Basta and Asociale.
This demo is raw as Marteen sole stomping on a nazi face.
7 tunes that are rammed down your throat to destroy the boredom in the city of the sun.
There's enough singalong material to wear your best looking benny sherman and join the pit!
The last track is a cover of the italian punk cult band Bloody Riot, "Polizia assassina" (Killer police), just to make things clear about what Astio Notturno thinks.


BANDCAMP

FACEBOOK

Read More »

HELL BROOD - LOGICO

0

Gli HellBrood vengono dalla provincia di Urbio e suonano un grind-death dai riff thrashettoni e abbastanza classici. Tutto nella norma insomma, non fosse che hanno il cantante che cerca di essere il punto d'incontro tra Yamatsuka Eye e Gianburrasca di Rita Pavone, alternando growl e scream di ordinanza a urletti, ghirigori vocali, schiamazzi molesti e improbabili parti di cantato pulito, che non ti aspetti in un disco del genere.
Sostanzialmente non male, ricordano l'eclettismo dei Cibo, altra band nostrana fuori di melone.
Sarebbe bello risentirli con dei brani ancora più destrutturati, dove alle parti vocali facciano eco anche soluzioni strumentali ancora più malate e schizoidi.
Un ottimo spunto lo dà l'ultima traccia "Giungla", dove il gruppo sembra più a briglia sciolta e a suo agio.
Consigliato a tutti i fan dell'estremo e/o a chi ha avuto almeno tre T.S.O.

_________


HellBrood are a grind-death band from Urbio. They have some thrash riff-rama in their formula, but what stands out from the norm is the insane vocal approach of the singer, that uses growl and scream, but also clean, crazed, silly vocals, and it's not that bad.
They sound like the italian band Cibo, and it would be really awesome if the band would follow the approach of the singer, and would take the road of full insanity, like the last track "Giungla", which is a possibile scenario of the evolution of the band.





Read More »

THECODONTION - JURASSIC

0

Una pachidermica onda sonora è pronta ad investirvi, con pesanti zampe ed enormi zanne!
Il branco di dinosauri è pronto all'attacco, ed è decisamente intenzionato a non lasciare prigionieri.

Questi romani, assolutamente fuori di testa, cacciano fuori un bell'EP di war-metal giurassico, suonato esclusivamente con bassi distorti, batteria ed il ruggito di Heliogabalus, che narra degli esseri che dominarono la terra in passato, al posto di noi deboli scarti scimmiesci addomesticati.

La proposta tende a ripresentare il sound dei mitici black metal skinheads Blasphemy, e di fieri seguaci come Antediluvian, Teitanblood e Black Witchery, aggiungendoci un vago sentore grind che  ricorda gentaglia come Godstomper o Agents of Satan.

In questi lidi il war metal non è esattamente il genere più gettonato, ma il cambio di suono radicale ed il basso primordiale rende veramente più interessante la proposta della band, e le dona un'aura di antichità e timore primigeno, che rende la release una piccola gemma da avere.

Un'altra band che i Thecodontion ricordano da vicino sono i Neoandertals, anche loro solo basso voce e batteria, che hanno però tematiche relative agli uomini di Neanderthal (il sogno sarebbe uno split).

Questo bell'EP è uscito in 7"per XenoglossyProductions/ Wooaaargh/ Glossolalia Records.

Ancora aspettate ad ascoltarveli?


-------------------


This Ravenous pachidermic horde is ready to trample and destroy your sorry ass!

Hailing from Rome, this brutal combo is dedicated to some kind of twisted jurassic war metal with no guitar at all, only abyssic distorted bass guitars and the wild roaaarrrr of Heliogabalus tells the forgotten tales of the mighty beings that walked earth before the puny humans.

The musical influences is the bestial noise of hordes like the fore fathers Blasphemy, but also the cult follow up covens of Antediluvian, Teitanblood and Black Witchery, but the tunes have a slight grindcore touch in vein of bass destroyers like Godstomper and Agents of Satan.

We are not big fans of the so called war metal, but the low vibrations of Thecondotion delivers a sense of primordial terror, that is appealing and fresh.

This 7" is a little gem.
Another band that is really close to Thecodontion is Neoandertal, that only use bass drum and vocals with lyrics about Neanderthal men (a split would be cool).

This glorious noise is out in the anologic and ancient way for XenoglossyProductions/ Wooaaargh/ Glossolalia Records.

Are you still waiting?  Go listen!!!





Read More »