K//19 - TOTAL COLLAPSE OF SOCIETY


Cagliari ci allieta con una graditissima sorpresa: i K//19 (come il sottomarino), che ci regalano un bell'ep di raw d-beat, fatto come si deve.

La formazione è composta da Leonardo (Stigmatized, Last Breath e un'altra 14-cina di gruppi), il nostro amatissimo Ricky (ex Tested to Destruction), il prode Manu Punx (Garrotta) e Piè (che non sappiamo se abbia altre band, in caso diccelo che editiamo EDIT: Suona con i nuovissimi ASTIO NOTTURNO e WELTSCHMERZ).

Da questo agosto i K//19 ci martellano con quel suono che nasce coi Discharge ma che si è radicalizzato con animali come Anticimex, Raw Noise, Framtid, Disclose, D-Clone, Final Bombs, primissimi Disfear, Asocial, Moderat Likvidation , Avskum, Shitlickers e compagnia battente.

14 minuti di puro rumore scandito dall'incedere motorheadiano del ritmo più famoso del punk, con voce cavernosa  che vomita descrizioni di scenari cupi e malsani, in cui la vincitrice della guerra è la guerra stessa.

C'è spazio pure per dei fulminei assoli di chitarra, che non stonano affatto con il contesto grezzo della proposta, e c'è anche una cover dei Raw Noise (cosa fai, te ne privi?).

Non fatevi ingannare dal concetto di raw d-beat, perché la registrazione non è la solita chiavica intellegibile. I suoni non sono certo quelli dei Rush, ma neanche quelli degli Eu's Arse!

Per questa band sogniamo un futuro, analogico, monocromatico, e con titoli che non lascino speranza per il futuro.


Cagliari new d-beat war mongers K//19 assault our eardrums with a lethal dose of dis-charged noise!

This debut is only 14 intense minutes long, but is enough to make things clear.
The target is: take no prisoners!

Imagine the sound of Anticimex, Raw Noise, Framtid, Disclose, D-Clone, Final Bombs, early Disfear, Asocial, Moderat Likvidation, Avskum, Shitlickers... Discharge is obviously not the only influence of the band.

Don't get fooled by the "raw d-beat" labeling, 'cause the sound is clearly uncopromising and loud, but no shitty quality.
A remarkable feature are the blistering solos which doesn't not affect the pure aggression.

What we hope for this band is a future full of analogic, monochromatic and apocalyptic releases.

Check it out!


BANDCAMP

FACEBOOK

0 Read More »

Ciao Fiorenzo

0

Prima di essere una webzine, UA è stata una zine di carta chiamata "Overdose Of Violence". Le  copertine erano curate da Fiorenzo (noto Pirozzo), che un paio di giorni fa ci ha lasciati. Oltre che un pezzo dello staff, se ne va un nostro caro amico. Senza il suo prezioso aiuto nel compiere i primi passi, tutto ciò che vedete da quasi 8 anni a questa parte non sarebbe neanche iniziato. Ci manchi.

Gabriele e Sara



Before turning into a webzine, UA was a paper zine called "Overdose of Violence". The cover art of the zine was made by our beloved Fiorenzo (aka Pirozzo), who sadly passed away few days ago. He wasn't just a member of the crew, but a dear friend. He helped us since day 1 and, maybe, if it wasn't for him, there wasn't no zine at all. We miss you.

Gabriele and Sara


Read More »

DOG'S MACHETE - MOLLA L'OSSO

0

Tornano su questa webzine i cagnacci laziali che, dopo una demo, una serie di date nello stivale e qualche cambio in line up, arrivano al traguardo del full lenght.

Che dire? La sostanza è sempre quella di uno spaghetti punk'n'roll, debitore a band come Fun, Bone Machine e Gozzilla & Le Tre Bambine coi Baffi.

La band si lancia incursioni quasi folk rock, e in delle vere e proprie derive surf (coadiuvati dal duo rogherolle noto come Trickster in un paio di pezzi).

La buona riuscita della registrazione presso i Kent Studios segna un ottimo capitolo iniziale nella storia del gruppo a cui, se proprio gli si vuole trovare un difetto, è che 40 minuti sono tantini, ma se li fanno perdonare con quel flavour marcio e stradaiolo, e con i testi ruvidi e puntati sul disagio.

Tirando le somme, la provincia ha sempre qualcosa dire, e spesso nel latrato di un randagio si trova più sincerità che nelle parole di un prete.
Se siete in cerca di una "altra rissa" non mollate l'osso.




Dog's Machete are back with a self released full lenght!
Get ready for a full injection of punk'n'roll.
This bunch of stray dogs have taken obviuos inspiration from the bands like Fun, Gozzilla & Le Tre Bambine Coi Baffi and Bone Machine, but giving their sound a more surf driven twist (hear the instumental "Sousha" featuring the rock'n'roll duo Trickster).

Maybe the full lenght is a bit long, but the sound has improved a lot from the demo, and so did the songwriting.

This stuff is nothing new, but is delivered with heart and passion.
Out now on a digipack cd.


BANDCAMP

FACEBOOK

HELLBONES RECORDS
Read More »

FOR DIFFERENT WAYS - ABOUT LIFE AND CHOICES

0

Benvenuti nei primi 2000!
Internet va ancora a calci in culo, MTV trasmette ancora musica, e le felpe Thrasher se le mettono soltanto gli skater.
Influenzati dall'ondata di HC melodico dell'altro anno, come Strike Anywhere e Comeback Kid, questi ragazzi sfornano un EP tra i più freschi di questo 2002...
Come, scusa? Siamo nel 2018? Sti cazzi, spaccano uguale.

Stronzate a parte, il quintetto sardo, attivo dal 2015, riprende il suono melodico, sognante e veloce tipico di quegli anni (ma non solo).
Una voce che, per una volta in questo blog, non è un raglio incompressibile ma un vero e proprio cantato, supportato da un numero cospicuo di cori di tutta la band, batteraio incluso, che si sgola con i singalong.
Riffs veloci e grintosi rimarcano quel sound americano che tanto ha spadroneggiato nella scena hc, questo senza dimenticarsi chi sono i Dag Nasty o i Descendents.

Seppur lontano dalla merda radiottiva che generalmente infesta le nostre orecchie, va detto che l'ascolto non è stato così pesante come ci accade con certi full dello stesso genere, complice anche la durata veramente punk dell'ep e la tendenza a mettere un sacco di stacchi e cori.

Chi apprezza questo genere si fa un torto a non prendere il disco, e se siete fanatici di Vans Old School e camicioni a quadri, la band ha delle maglie giuste che matchano con il vostro look.
Dategli un ascolto, anche perché vivono in un contesto che non gli dà certo le stesse possibilità dei loro epigoni milanesi o romani.

E, visto che ci siete, guardatevi anche il video che, in quest'epoca in cui spopolano e sono mega qualità HDgiratidastanleykubrik, loro ne hanno fatto uno molto bello, ma più di sintesi e back to basics!



Welcome to the early 2000!
Internet is still slow as fuck, MTV is broadcasting actual music and Thrasher is worn only by real skaters.
For Different Ways delivers an EP on the wave of bands like Strike Anywhere or Comeback kids, which is among the freshest of this 2002... oh wait? uh uh...ok it's 2018.
Who gives a shit? FDW rips!

Jokes aside, those guys are solid, and they are hitting the scene since 2015, having fun in thrashing their instruments in a melodic yet fast way, remebering the aforementioned bands, but without forgetting the old sound of Dag Nasty and Descendents.

This is a short but well assorted EP, which part ways from the usual boredom of the standard meloband.
FDW formula is well-assorted ranging from the full blasting speed to the singalong ridden section and tempo changes.

Give those guys a change, 'cause they are from a small reality and a small scene, so show some love and support.


BANDCAMP

FACEBOOK

INSTAGRAM
Read More »

MALEPEGGIO - RANDAGI BASTARDI

0

Sono tornati i Malepeggio, oi-band cagliaritana che carbura ad odio, Borghetti e disagio generalizzato.
26 minuti di sano OI!  artigianale, senza pretese "poetiche", ma con gli anfibi belli piantati a terra ed affondati nel fango.

La qualità è notevolmente migliorata, con dei suoni molto old school che guardano sicuramente al vecchio skinhead sound inglese di Business ,Oppressed e 4 Skins, ma buttando anche un occhio ai vicini di casa illustri come Klasse Kriminale e Rough.

I temi sono quelli: odio per la polizia, disagio urbano e fratellanza sottoculturale, dove la fanno da padrone i pezzi anthem coi cori potenti come "Playmobil", "100 paglie, 100 birre" e, per l'appunto, "Bretelle e Borghetti".

Un lavoro che non punta verso l'originalità o la ricercatezza, ma pensa invece allo stile, alla vecchia scuola e all'urgenza comunicativa.
Consigliato, ovviamente, a chi vuole farsi 100 paglie, 100 birre e 1000 cori.

_________

Malepeggio (from bad to worst) are back with 23 minutes of old fashioned ballsy anthemic oi!
This work is fully inspired by the old skinhead sound of Business, Oppressed and 4 Skins, without refusing the italian oi! roots of Klasse Kriminale and Rough.
The sound quality is improved from the debut, giving the release an old fashioned r'n'r flavour.
Stuff made for kids who loves singalongs and beer.
Give it a spin!


FACEBOOK

YOUTUBE

Read More »