Intervista ai Cöuntess


ENGLISH VERSION : LINK

I Countess sono una band messicana che omaggia la faccia veloce della NWOBHM (vedi Tank), il Rock'n'Roll più molesto (Stooges, Motorhead) ed il punk più lercio (primo GG Allin e magari i Damned). Hanno fatto uscire delle demo marce che trovate qui: LINK DEMO ed un EP limitatissimo in cassetta per la Midnight Sorcery Records che è gia sold out ma potete ascoltare e comprare in versione digitale qui: LINK TAPE. Musicalmente, se apprezzate delle ritmiche serrate e d-beat, dove una voce bercia minacciosamente storie di vita da strada e satanismo acido scandite da una chitarra indicibilmente maltrattata, sarete a casa vostra.
Ma molto probabilemente, se siete dei figetti del cazzo, vi salteranno in aria i timpani.
Lasciamo adesso la parola all'uomo dietro l'idea della band. Ladies and gentlemen Mr. Bat Benatar!

 
1) Diteci come è nato il maledetto culto del marcio rock’n’roll  noto come Countess.

Ho fondato i Cöuntess nel 2013 quando l’esigenza di fare rock’n’roll è diventata troppa. Volevo fare musica veloce e potente e, dopo avere convinto un amico a picchiare i tamburi in un paio di prove, le cose hanno cominciato ad assumere la forma che hanno adesso.

2) Da una parte l’influenza dei Tank è ovvia e sulla vostra tape coverizzate un classico dei WitchFynde, dall’altra è ovvio vi piaccia il punk, ci sbagliamo? Tra l'altro questa zine è metà punk e metà heavy metal quindi, se c’è qualche punk band che vi piace, questo è il momento di parlare.
Sì, non solo Tank e WitchFynde, ma una miriade di bands NWOBHM. Il loro sound e l’approccio visivo sono stati delle influenze enormi per la mia musica. Certamente un’influenza sottile, ma permane senza nessun dubbio. E sì, il punk è un’altra cosa che mi piace e influenza la band, dai primi 7” dei Discharge agli Asocial e GG Allin, tutti hanno avuto un ruolo importante durante il primo periodo della band. Quel suono aggressivo e insano ha certamente avuto un impatto su di me, soprattutto per quanto riguarda i live, anche se attualmente tendo ad ascoltare più gruppi come Dead Boys e The Damned e credo che le loro influenze si sentiranno nelle future releases.


3) Il pipistrello sulla copertina della tape è un capolavoro di zozzura visiva uscito direttamente da un fumetto horror degli anni 70. Chi è l’autore e quali sono le vostre ispirazioni in termini grafici (film, fumetti, videogame, quello che vi pare)?
L’uomo che si è occupato del pipistrello, noto anche come Snagglefang, è il mio talentuoso amico Diabolic Force (che suona anche la chitarra e canta nel gruppo heavy/black Vigilance). Non solo sapeva esattamente cosa stavo cercando sin dall’inizio, ma è anche un die hard fan dei Motorhead con il quale condivido molti interessi musicali. Ha disegnato pure altra roba per la band e credo collaboreremo di nuovo. Per l’ispirazione credo sia ovvio che è la nostra versione del leggendario Snaggletooth. Quando stavamo per registrare l’ultimo EP abbiamo ricevuto la notizia della dipartita di Phil Taylor e abbiamo deciso di dedicargli il nostro lavoro, non solo aveva un talento alieno dietro la  batteria ma anche un senso dell’umorismo diabolico che adoro. I colori rosso, nero e blu sono ispirati ad Iron Fist in cui, a mio avviso, fa una delle sue migliori performance. Quindi niente libri o film ma solo il mio piccolo tributo ad uno dei migliori batteristi del mondo.


4) Dicci cinque dischi imprescindibili per il tuo sound con una breve recensione di ognuno.
Questa è una cosa difficile da scrivere.
Chiunque ami la musica potrebbe nominare centinaia di dischi ma, visto che la domanda è questa, nominerò come hai detto quelli davvero imprescindibili per la band.
  1. Motörhead – Bomber. Bhe non c’è molto da dire. Questo è il mio album dei Motorhead preferito, è la quintessenza di tutto ciò che è Motorhead: testi diabolici e ben scritti, batteria spericolata e alcuni dei migliori assoli di tutta la discografia. Sentiti Sharpshooter, All The Aces, Step Down... bhe ascoltati il disco e capisci, sennò vaffanculo.
  2. Venom – Welcome to Hell. Uno dei dischi più bestiali mai registrati. Già a guardare la copertina capisci di che si tratta, e in 10 secondi Sons of Satan ti colpisce in una tempesta di blasfemia, velocità, violenza e spacconeria satanica. Cosa vuoi di più? Non solo in questa era i Venom erano a piena potenza ma, guardando i live, si vede che era pura magia, erano posseduti per davvero sul palco.
  3. ZZ Top – Eliminator.  Bhe per questo sono abbastanza senza parole. Gli ZZ top sono degli dei.
  4. The Stooges – Raw Power. Bhe, il titolo dice tutto. Raw Power è il momento migliore degli Stooges. Un disco intenso che mi fa pompare il sangue a mille. Schifoso, molesto, nichilista... è un vaffanculo a tutto ciò che è carino, composto e profumato. Gli Stooges ci cagano sopra.
  5. Thin Lizzy - JailBreak. Questo disco è vicino al mio cuore. Ascoltarlo è un’esperienza senza paragoni. Non solo per la musica fuori da questo mondo, ma anche per l’aspetto fuorilegge del lavoro. Tratta magistralmente il tema della vita del west, dei fuorilegge e i suoi archetipi. Cowboys disperati per amore e donne sfortunate, fratelli che lottano insieme per ciò che è giusto, far baldoria con le donne o ubriarcarsi con gli amici. Mi evoca innumerevoli immagini ogni volta che lo ascolto. Sebbene la mia descrizione fino ad può averlo mostrato come un lavoro morbido, è in realtà un disco di insolente rock duro che dovrebbe essere nella collezione di tutti.
  6. Eh sì, sto barando... ma Highway to Hell degli AC/DC va menzionato. Quel cazzo di disco è mortale e pericoloso. Ave Bon e Ave Angus.
5. Puoi farci una panoramica sulla scena underground messicana? Le vostre band sembrano veramente energetiche e vere fino al midollo!
Certamente le band, le labels, le zines e gli individui coinvolti danno la loro anima per questa musica e, come hai detto, gli shows qui possono diventare abbastanza selvaggi. Tuttavia, l’underground nel complesso è un'altra storia. A volte ho l'impressione che le persone siano coinvolte per le ragioni sbagliate e vorrei vedere labels, zines ed organizzatori sputare sangue per quello che fanno anziché far le cose alla cazzo di cane.



6. I Countess diffondono la loro piaga in modo analogico con uscite su cassetta, c’è qualche vinile in vista?
Sì, è vero le nostre prime uscite sono state fatte nel nobile formato della cassetta, più che altro perché sono uno legato alle tradizioni e penso che una band debba fare le sue demo in cassetta. Si è parlato di far uscite il nostro ultimo EP sia in cd che in vinile, ma poi è risultato un nulla di fatto. Amo i vinili ma, a questo punto, mi interessa di più far uscire la musica che mi brucia dentro a preiscindere dal formato.

7. Diteci un po' dei vostri live: cosa si deve aspettare il metallaro che va a vedersi i Countess?

È certamente un clichè ma è anche la verità: aspettatevi l’inaspettato, uniche costanti insania ed intensità.

 
8. E sui testi che dici? Aggressione totale o immaginario satanico?

Le canzoni sono influenzate sia dai film horror che amo, sia dall'immaginario satanico, sia dal mio stile di vita rock’n’roll, anche se nelle future registrazioni i testi potrebbero andare in una direzione diversa. Voglio aggiungere più del mio nelle liriche per rispecchiarmi al 100% in quello che canto.

9. Cosa fa sì che una band risulti merdosa ai tuoi occhi?
Potrei dirti un sacco di cose ma non voglio sprecare il mio tempo a scriverle né quello di nessun altro a farle leggere. Posso dirti cosa contraddistingue una band interessante: la totale devozione e il fanatismo per quello che fa, il fare tutto senza aspettarsi nulla in cambio.

10. En esta pregunta puede decir los que mas ve gusta.
Non ho molto altro da dire. Grazie per le vostre domande.


FACEBOOK

MIDNIGHT SORCERY RECORDS


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Facci sapere cosa pensi / Voice your opinion